Scopri tutti gli articoli e le iniziative nelle varie sezioni del portale

Più consultati


Tags

Un futuro Phigital: lo shopping diventa sempre più virtuale

04/12/2020

Era già nell'aria, lo shopping online per essere efficace doveva per forza diventare virtuale. L'epidemia ha dato una mano.



Let's get PHIGITAL!

Nonostante la riapertura dei negozi di abbigliamento, la crisi economica e la pandemia stessa, accompagnata dal timore di contatti ravvicinati, ha provocato una caduta a picco delle vendite di abbigliamento in modalità offline, tenendo solo in parte con l'acquisto online. Rispetto alla crescita esponenziale di prodotti online come cibo, alcool, prodotti tecnologici, libri, l'abbigliamento soffre perché ci sono capi che i consumatori preferiscono provare in un camerino.

L'esperienza phigital (unione dei due termini phisical e digital), nata prima della pandemia è ora a causa di questa sotto la lente di ingrandimento. Diventa infatti importante continuare a creare, produrre, raccontare e distribuire la moda avvalendosi della tecnologia. Quanto business in più potrebbe fare un negozio di abbigliamento chiuso che dispone di un campionario digitale? Anche se il desiderio è quello di tornare alla normalità (e in negozio), ancora non sappiamo quanto il distanziamento sociale ci abbia davvero cambiato e quanto anche in un futuro dove tutto tornerà alla normalità, vorremo continuare a comprare online, vuoi per un cambiamento inaspettato ma prevedibile, vuoi perché ridurrà i tempi di spostamento e renderà tutto più semplice e privato. Un mondo ibrido, dove il mondo fisico troverà integrazione in quello virtuale.

Cosa si intende per phigital?

Si tratta di un'esperienza di acquisto in modalità virtuale, con la creazione di un proprio avatar, con fattezza e dimensioni uguali alle nostre, attraverso il quale provare capi di abbigliamento, verificando live e online se piacevoli e quindi acquistabili se lo desideriamo. Un'app di shopping quindi in realtà virtuale, attraverso l'utilizzo di un visore, per esempio Oculus, con l'utente che, da casa, è "teletrasportato" nei suoi negozi preferiti. Potrebbe essere davvero il futuro dell' e-commerce, molto più immersivo ed esperenziale.


Su Instagram sono già arrivati i primi avatar influencer: Imma.gram, la star appassionata di cultura giapponese, 324mila follower e Shadu.gram, la prima supermodel digitale, con 209mila follower.