Scopri tutti gli articoli e le iniziative nelle varie sezioni del portale

TIM e Roche, insieme per una Farmacia 4.0. 

09/04/2019

Incontri, workshop e demo alla settima edizione di COSMOFARMA (Bologna, 12-14 aprile), la fiera di riferimento per le farmacie italiane.

Innovazione, sviluppo e cambiamento in farmacia

Bologna torna ad essere la capitale della salute: dal 10 aprile l'intera filiera del farmaco scoprirà proprio a Bologna le novità del settore. Prima di tutto con COSMOFARMA EXHIBITION, dal 12 al 14 aprile, ovvero il punto di riferimento per l'industria farmaceutica, per le aziende che possono presentare le loro novità e confrontarsi con i farmacisti e le loro associazioni, per gli operatori interessati a capire l'evoluzione del mercato e alla ricerca di approfondimenti di alto livello.

Quest'anno, la manifestazione si svolge in concomitanza con PHARMINTECH, che dal 10 al 12 aprile presenta il meglio delle tecnologie per la produzione e il confezionamento del farmaco e coinvolge gli operatori internazionali dell'industria Life Science: biotech, medical devices, nutrizionale e cura della persona.


Farmacia tecnologica: accorciare la distanza tra paziente e servizio sanitario

Sei italiani su dieci entrano in farmacia almeno una volta al mese. Otto su dieci hanno la propria farmacia di fiducia. Tutti si sentono più sicuri se la farmacia offre anche un supporto medico.

I segnali evolutivi della farmacia vanno verso un sempre più intenso impiego della tecnologia, una più spinta caratterizzazione commerciale e una crescente capacità di aggregare funzioni e competenze all'interno del punto vendita.

Oggi il farmacista aspira a un modello sempre più ibrido di farmacia, per affrancarsi da una funzione puramente commerciale. La sfida della farmacia del futuro è già iniziata. La normativa sui nuovi servizi ha delineato un modello innovativo di farmacia che, oltre al farmaco, assicura ai cittadini una serie di prestazioni aggiuntive: dai test diagnostici di prima istanza agli screening di prevenzione, dalla prenotazione per via telematica di visite ed esami all'offerta delle prestazioni di altri operatori (infermieri, fisioterapisti). In questo processo evolutivo la tecnologia e l'informatizzazione giocano un ruolo decisivo in particolare per i servizi di telemedicina e di pharmaceutical care volti a garantire il monitoraggio delle terapie, il corretto uso del farmaco e l'aderenza dei pazienti alle cure farmacologiche.


L'accessibilità della farmacia rappresenta per i cittadini una grande occasione di contatto con il servizio sanitario, di informazione di prossimità e di supporto sia nella prevenzione che nella cura. Le aspettative sono molto elevate: dai test diagnostici all'utilizzo di dispositivi strumentali, dalla richiesta di prestazioni a domicilio a iniziative educative per favorire l'aderenza alle terapie. E la tecnologia può contribuire notevolmente a semplificare le procedure e a ridurre i tempi, senza rinunciare allo spazio di confidenzialità e confronto che la farmacia può rappresentare. 

La farmacia del futuro? Sempre più 4.0

Il ritratto della farmacia del futuro sarà sempre più 4.0. La richiesta da parte dei cittadini è infatti quella di una farmacia polifunzionale, che non si limita a distribuire farmaci e prodotti ma diventa sempre più polo di aggregazione di servizi e consulenze in una sorta di “network” sanitario.

Un ritratto interessante, quello della farmacia del domani, che diventa un modello per tutti gli attori del sistema salute, compresa l'azienda farmaceutica, storicamente al fianco del farmacista. Una figura che anche alla luce dei cambiamenti in atto nella società resta un punto fermo nel bisogno di salute degli italiani, perché è il primo e naturale contatto dei cittadini/Pazienti, come dimostrano i dati dell'indagine – commenta Eugenio Aringhieri, Amministratore delegato di Dompé. «Nel prossimo futuro l'azienda sarà ancora più vicina alla farmacia, e lo sarà attraverso un dialogo più stretto e evoluto.”


Saranno tre gli imperativi per il “farmacista del 2020”:

  • contaminazione tecnologica, per una farmacia sempre più connessa che sicuramente automatizzerà certi processi per dare spazio ad altri, più nuovi e più in linea con i bisogni del futuro
  • specializzazione, per un maggiore focus su competenze distintive e quindi un'offerta sempre più personalizzata
  • apertura, per un maggior dialogo non solo con il Paziente ma con tutta la filiera del pharma

Telemedicina in farmacia, TIM e Roche presentano la “Cardiovascular Console”

Elettrocardiogramma, holter pressorio e holter cardiaco. Sono queste le prestazioni erogabili attraverso la neonata “Cardiovascular Console”, lanciata dall’azienda Roche Diagnostics. «Pensata per supportare in modo sempre più efficace l’importante ruolo svolto dalle farmacie nell’ambito della prevenzione – spiega l’azienda -, “Cardiovascular Console” è una soluzione completa dedicata alla diagnostica cardiovascolare preventiva che integra la piattaforma di telemedicina TIM Home Doctor sviluppata da TIM, i medical device più affermati nel settore cardiologico prodotti da Cardioline ed il servizio di refertazione fornito da Cardio On line Europe».


Oltre ad offrire un percorso di screening cardiovascolare completo composto da elettrocardiogramma, holter pressorio e holter cardiaco, le farmacie – grazie alla piattaforma di telemedicina TIM Home Doctor – possono effettuare in sede un elettrocardiogramma refertato da un cardiologo e restituito al farmacista (e quindi al paziente) in pochi minuti, vista la presenza di un’equipe di cardiologi che assicurano la propria disponibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tale organizzazione permetterà alle farmacie di eseguire in qualsiasi momento un elettrocardiogramma, soprattutto nelle casistiche potenzialmente a rischio, rafforzando quindi il ruolo di sentinella nei confronti del territorio.

Per tutti gli appuntamenti con Roche e TIM, clicca sull'immagine:


In aggiunta a ciò, spiega Gregorio Papadia, regional manager della divisione Sales Business di TIM, «la piattaforma, consentirà un aggiornamento costante della “cartella clinica paziente” oltre a garantire flessibilità, scalabilità ed uniformità di utilizzo e di prestazioni sia a livello nazionale che internazionale».


Il telemonitoraggio dei parametri vitali è valido per la prevenzione del cittadino anche quando non è malato (per esempio, per il monitoraggio delle prestazioni sportive) e può essere fatto anche presso le farmacie con marchio Roche. I dati delle misure possono essere interfacciati secondo protocolli standard sanitari ai sistemi di backend delle strutture sanitarie.

Qualche dato tecnico sulla soluzione:

1) Unica piattaforma al mondo di telemonitoraggio dei parametri vitali certificata come dispositivo medico CE di classe IIa;

2) Utilizzo semplificato tramite una Mobile App Gtw che interfaccia i principali device medicali tra cui l’ECG con refertazione on line in piattaforma;

3) Piattaforma in Cloud con rete 4G embedded, GDPR Compliant, Business Continuity, Disaster Recovery e infrastruttura Certificata 27017-18.


Dove e Quando

Troverete Roche e TIM a Bologna Fiere, stand H22, padiglione 36, dove potrete fare domande su CARDIOVASCULAR CONSOLE e partecipare a demo LIVE della soluzione direttamente allo stand.

#TIMFarma @cosmofarma2019