Cronologia pagina

Versioni confrontate

Chiave

  • Questa linea è stata aggiunta.
  • Questa linea è stata rimossa.
  • La formattazione è stata modificata.

...

Sì, c'è qualcuno, si chiama Kevin Mayer e sarà il nuovo ceo e coo di TikTok, l'app rivelazione del 2019.


Allineatestogiustificato

Un po' di storia

L'App nasce in Cina, nel 2016, con il nome di Musical.ly, con lo scopo di fare brevi video musicali (15 o 60 secondi, con la possibilità di modificare la velocità e aggiungere effetti speciali). Nel 2017 Musical.ly viene acquistata da Zhang Yiming di ByteDance; l'app cambia nome e diventa TikTok, per un mercato composto principalmente da adolescenti e bambini.

Kevin Mayer e lo streaming

Numero uno dei servizi direct-to-consumer di Walt Disney, Kevin Mayer è il nuovo CEO di TikTok. La nomina di Mayer sarà effettiva dal primo giugno, quando il manager diventerà anche chief operating officer di ByteDance. Il fondatore del gruppo cinese Yiming Zhang continuerà a ricoprire il ruolo di CEO della controllante, mentre il presidente di TikTok Alex Zhu diventa vicepresidente del prodotto e della strategia di ByteDance (ad oggi valutata 100 miliardi di dollari).

La scelta di Mayer non è stata casuale: il futuro CEO è stato per anni responsabile del comparto streaming della Disney, lanciando il servizio Disney+, che ha superato i 50 milioni di abbonati nei primi 5 mesi di attività. Per la crescita di TikTok ci vuole un personaggio come Mayer: 2 miliardi i download dell'applicazione nel mondo(500 milioni nei primi 5 mesi del 2020); 800 milioni di utenti (settimo Social al mondo per numero di utenti. Fonte Hootsuite).

TikTok e i nuovi ricavi

L'obiettivo di TikTok sarà quello di di aumentare la quota ricavi, ad oggi provenienti in gran parte dalla Cina: la user base è portentosa ma va trasformata in profitto. Nonostante il successo, TikTok non ha pochi problemi da risolvere: il primo a questione della privacy, visto l'alto numero di minorenni; il secondo il problema con le case discografiche, con le quale dovrà chiedere un accordo globale. E recentemente, la crisi dei rapporti Cina-Stati Uniti. Serviranno idee, perché la principale fonte di ricavi sarà la pubblicità e servizi a pagamento.

L'App utilizza l'intelligenza artificiale per analizzare gli interessi e le preferenze manifestate dagli utenti dell'applicazione, in modo tale da poter personalizzare singolarmente i contenuti ad essi proposti.

TikTok ha già un concorrente: Collab

Facebook ha rilasciato in beta una nuova applicazione, si chiama Collab e prende spunto da TikTok. Per ora solo su invito, L’idea di fondo è quella di far collaborare i musicisti a distanza (esperimento più volte visto durante questo lockdown). Con Collab, tre tracce audio differenti – registrate a distanza – possono essere mixate per creare un video musicale. Gli stessi video creati dagli utenti, però, possono successivamente essere utilizzati da altri utenti in “modalità TikTok”: quindi le tracce sono disponibili per essere riprodotte da chiunque, anche in forma di doppiaggio.

Un'altra questione che spetterà a Kevin Mayer gestire.








Copyright © 2017 Telecom Italia S.p.A. - P.IVA 00488410010