Cronologia pagina

Versioni confrontate

Chiave

  • Questa linea è stata aggiunta.
  • Questa linea è stata rimossa.
  • La formattazione è stata modificata.

La Cina sta uscendo dalla crisi Covid-19. Anche grazie

...

alle nuove tecnologie.

17/03/2020

lkòkòlklklòk

Covid-19: lo Stato cinese adotta un’App ad hoc.

La città cinese di Wuhan sta lentamente tornando alla normalità. Complici il rigore cinese e un'applicazione impronunciabile.


Allineatestogiustificato

Big Data e Device

In Cina il numero dei contagi ha toccato il minimo il 10 marzo scorso, con 19 nuove persone infette. Un segno di speranza anche per l'Europa che sta conoscendo ora il momento più terribile. La Cina ci dà un grande segnale di speranza: la sua rinascita è sicuramente dovuta all'obbedienza alle indicazioni governative (la Cina è un Paese socialista, l'interesse della società viene sempre prima di quello dell'individuo) ma anche ad un'applicazione di cui abbiamo solo accennato in un precedente articolo e che approfondiamo in questo.

Si tratta di Jiankangma ('Sei sano?), il programma di localizzazione e controllo della temperatura corporea sviluppato da Alibaba con la supervisione del Governo cinese. Queste informazioni vengono fornite dai cittadini stessi attraverso DingTalk, un'estensione di Alipay. I dati inseriti due volte al giorno vengono organizzati con codice verde, giallo e rosso e a seconda del codice il cittadino cinese può uscire o meno di casa. Inoltre, a seconda di chi si avvicina, il codice può passare da verde a giallo e addirittura a rosso. Per entrare o uscire dai centri commerciali, supermercati, centri residenziali, abitazioni,, gli addetti alla sicurezza controllano i codici sullo smartphone.

Jiankangma è uno dei molti programmi oggi usati in più di duecento città cinesi. In alcune il codice è obbligatorio; in altre, è solo consigliato.

Ormai da tempo la Cina è pioniera delle nuove tecnologie, e non più solo fabbrica del mondo. All'appello di Xi Jinping non ha risposto solo Alibaba ma anche Baidu e Tencent, mettendo sul tavolo tutte le loro migliori innovazioni: Big Data, Intelligenza Artificiale, robotica e device connessi. Un vero e proprio arsenale di nuove tecnologie messe a disposizione della Repubblica Popolare.

Telecamere evolute ed Intelligenza Artificiale

Con circa 200 milioni di telecamere di sicurezza installate in tutto il Paese, la Cina sfrutta la struttura già esistente per far rispettare la quarantena ai pazienti infetti e per mappare i movimenti del virus. Un po' in tutta la Cina è infatti cresciuto esponenzialmente l'utilizzo di telecamere intelligenti in grado di intercettare le persone che non indossano una mascherina, ma anche di effettuare una scansione termica in real time così da individuare eventuali casi di febbre.

SenseTime, una delle principali società di intelligenza artificiale in Cina, ha reso noto che il suo software di rilevamento della temperatura “contactless” è stato implementato nelle stazioni della metropolitana, nelle scuole e nei centri pubblici di Pechino, Shanghai e Shenzhen. La stessa società ha inoltre sviluppato una piattaforma in grado di riconoscere i volti, anche se i cittadini scansionati indossano le mascherine.

Per un approfondimento, qui di seguito il link ad un articolo sul New York Times: https://www.nytimes.com/2020/03/01/business/china-coronavirus-surveillance.html.


Image Added




Copyright © 2017 Telecom Italia S.p.A. - P.IVA 00488410010