Cronologia pagina

Versioni confrontate

Chiave

  • Questa linea è stata aggiunta.
  • Questa linea è stata rimossa.
  • La formattazione è stata modificata.
Allineatestogiustificato

London calling – I reportage di TIM OPEN nel mondo: Maldive

12/11/2018

Una nazione di 400mila abitanti, 26 atolli

ad anello

formati da più di 1000 isole coralline in uno dei mari più belli del Mondo. Un mare blu cristallino,

anzi,

e tanto digitale.


Allineatestogiustificato

Le infrastrutture e l’investimento in tecnologia

Il Velana International Airport (questo il nuovo nome dato nel 2017) ha subito notevoli miglioramenti tecnologici, in linea con la visione economica dell’amministrazione del Presidente Abdulla Yameen, così come il ponte di 1,39 chilometri chiamato Sinamale Bridge o Ponte dell’Amicizia, inaugurato nell’agosto scorso che collega la capitale Malé con il nuovo aeroporto e l’isola di Hulhumalé.

A queste nuove infrastrutture, aggiungiamo il Hulhumalé Land Reclamation Project – una città che sta “emergendo” dall’oceano e che migliorerà le condizioni abitative della troppo popolosa capitale, Malè.

Sicurezza ed Inclusione, ovviamente digitali

Il primo a credere nel cambiamento e nella digitalizzazione delle Maldive è il Governo, in particolare il Ministero del Tesoro, che ha da poco messo a disposizione dei propri cittadini una libreria digitale accessibile attraverso un’app innovativa con relativo sito, user friendly e davvero spettacolare dal punto di vista grafico. Attraverso la libreria digitale, il governo maldiviano raggiunge tutti i cittadini, illustrando in modo semplice e chiaro i suoi obiettivi politici ed economici. Assieme ad Estonia e Corea del Sud, le Maldive sono il Paese che meglio usa le tecnologie digitali per aumentare la partecipazione democratica dei maldiviani.

Ahmed Munawar, Ministro delle Finanze, la descrive così: “Democracy is about more than elections: it is about participation. This is enhanced when citizens are well informed. Technology – particularly with the difficulties posed by the Maldives’ remote island geography – is a natural way to deepen engagement with the electorate. With better accessibility to information, Maldivian citizens now have greater transparency over government finances.”

La tech innovation non riguarda solo il concetto di inclusion ma anche di sicurezza. Nel 2017 l’Immigration Service, in partnership con una delle più importanti aziende di biometrica tedesche, la Dermalog, ha introdotto nelle Maldive un’innovativa ID card.

Non si tratta solo di un comune passaporto per viaggiare ed essere riconosciuti, ma è anche patente di guida, tessera sanitaria e addirittura una carta per effettuare pagamenti. Il materiale è estremamente durevole, in policarbonato, impossibile da falsificare e contiene informazioni biometriche sull'utilizzatore, impronte digitali comprese.



Allineatestogiustificato

Istruzione tech e smart city

Nei mesi scorsi il Ministero dell’Istruzione ha acquistato 71.000 tablet per le scuole maldiviane, come parte di un investimento di circa 9 milioni di dollari. Lo scorso marzo si è tenuto il Science and Technology (Sci-Tech) Festival for Children, un evento durante il quale i bambini hanno potuto scoprire le meraviglie di scienza e tecnologia combinate ed elaborarle in attività interattive.

“We're truly excited to once again host the Sci-Tech Kids Festival. In this digital world, science and technology have become an integral component in ensuring a better future. It is important that we inspire the next generation of innovators through initiatives which make young girls and boys excited about science and technology, and SciTech Kids Festival focuses on just that,” racconta Noora Ibrahim Zahir, Assistant Manager, Public Relations di Ooredoo Maldives.

Il festival fa parte di un progetto più ampio, lo Smart Cities Project: il Governo maldiviano ha messo l’IT al centro della sua politica. Hulhumalè è diventata la prima smart city maldiviana, con un’infrastruttura davvero smart (network in fibra ottica e Smart Traffic Management System), così da assicurare una gestione del trasporto pubblico ottimale. E tanto altro ancora.

Un mare di hackathon

E assieme al digitale e all’introduzione di nuove tecnologie, arrivano anche gli hackathon per sviluppatori e tanto, tanto coding.

Uno dei più importanti e tra i più recenti è stato AngelHack, un hackathon globale che quest’anno si è sviluppato su 400 hackathon in 4 mesi, mettendo in contatto tra loro più di 10.000  sviluppatori in 60 città. Per la prima volta hanno partecipato anche le Maldive, con la possibilità di trasformare un’idea in una vera e propria startup.

Sono stati Dhiraagu e SparkHub ad introdurre l’evento anche nelle Maldive.

Vincitrice la squadra dei FinWice che è diventata parte del programma globale HACKcelerator.

I suoi componenti hanno partecipato alla Silicon Valley Week e hanno avuto la possibilità di presentare la loro soluzione in un pitch al Global Demo Day.

https://www.facebook.com/angelhack.mv/videos/531486357268933/








Copyright © 2017 Telecom Italia S.p.A. - P.IVA 00488410010