Scopri tutti gli articoli e le iniziative nelle varie sezioni del portale

Più consultati


Tags

London calling - I reportage di TIM OPEN nel mondo: Romania

11/01/2019

Un Paese conosciuto più per la Transilvania e i vampiri che per il suo lato tecnologico o digitale. Eppure ... .




Al nono posto tra le più grandi nazioni europee e al settimo per popolazione, la Romania, oltre alla capitale Bucarest vanta altre città legate al settore IT, come Cluj, spesso chiamata la Silicon Valley europea, Iasu, Timisoara, Brasov. La lingua è il rumeno ma l'inglese è ampiamente parlato, soprattutto dagli sviluppatori.

Da quando è entrata nella comunità europea (2007), il settore IT del Paese si è ampliato ed è diventato il il mercato di punta. La situazione economica e politica è piuttosto stabile e il governo offre il prpro supporto nella ricerca di investimenti stranieri. Il tasso annuo nel settore dell'outsourcing di software è tra il 15% e il 20%.


Web development in Romania

La Romania ha un numero di sviluppatori pro capite superiore a quello di USA, Cina e Russia. Sono circa 150.000 gli impiegati che sviluppano software e questo fa della Romania il Paese con il più alto numero di specialisti IT dell'Europa orientale. I campi dove eccellono sono quelli dello sviluppo web e del fintech. I linguaggi più utilizzati sono PHP, Java, JavaScript. Qualche nome? eJump Media, IntelligentBee, Tapptitude, HyperSense Software and Synergo Group.


Hard e soft skills 

Il sistema scolastico rumeno favorisce lo sviluppo di skill multiligue e molto tecniche, con il risultato di avere un sempre più grande numero di professionisti IT. In Romania gli sviluppatori possono vantare una solida competenza nei più svariati campi del mondo digitale e attualmente si trovano al ventesimo posto al mondo nella classifica Hackerrank.

Cluj, la capitale della Silicon Valley europea

La quarta città rumena più popolosa, Cluj rappresenta l'hub economico della Transilvania, con 12 università e 80.000 studenti. I 5 settori nei quali opera sono; trasporti e mobilità; coinvolgimento dei cittadini; energia; infrastrutture; accesso Internet. Più di 15.000 persone lavorano nel settore IT locale con circa 1.300 aziende e piccole imprese IT, la maggior parte di loro focalizzate su outsourcing e ottimizzazione dei processi. Questo è il panorama all'interno del quale sta nascendo il Transilvania Industry Cluster che lavora fianco a fianco con le 12 università. La città spera di creare un "effetto cluster", aumentando la competitività grazie allo scambio  di risorse e a partnership.




Uno degli esempi di come la città sia un esempio non solo per la Romania ma anche per l'Europa è quello del sistema di parcheggi nel centro della città. Nell'ottica di ridurre l'uso dei contanti e al contempo l'inquinamento, la città ha sviluppato un'app che segnala i parcheggi disponibili in tempo reale e permette agli automobilisti di pagare online. Il trasporto pubblico è sempre più carbon-free (è aumentata la flotta di autobus elettrici, attualmente 20.) Con i cittadini ormai tutti dotati di smartphone, sono tantissime le app create per il trasposto pubblico, visite guidate alla città e servizi municipali. Grazie all'app My Cluj , i cittadini possono avere in tempi brevissimi certificati e contratti online.