Scopri tutti gli articoli e le iniziative nelle varie sezioni del portale

Più consultati


Tags

Il giro del mondo in 80 App: SoLunch

18/09/2018

L’hanno chiamata l’AIRBNB della buona tavola e del social eating. Scopriamola insieme.


Nata come startup nel 2016 e online dal 2017 grazie ad un crowfunding civico promosso dal Comune di Milano, SoLunch è diventata una community di 2000 persone.

Il meccanismo è facile: ci si iscrive (www.solunch.it) come SODINER (per chi vuole pranzare) o SOCHEF (per chi vuole cucinare) o entrambi a seconda delle necessità. Si sceglie la tavola con il menu che si preferisce, magari quella più vicina all’ufficio, si prenota e si paga online. Perché? Perché è meglio che mangiare da soli – anziani, per esempio -o nella mensa aziendale o nel solito bar con i piatti pronti, spesso poco genuini.

Il prezzo varia dai 7 ai 12 euro, e le specialità sono varie così da rispondere alle esigenze di tutti.

Oggi la startup, cui è collegata una Aps (associazione di promozione sociale) è tra i 15 finalisti del Social innovation tournement 2018 promosso dalla Banca europea degli investimenti.

Luisa Galbiati, Elena Seccia e Roberto Marmo ne raccontano la filosofia: “Utilizziamo il digitale per creare relazioni vere tra le persone, così, chi generalmente all’ora di pranzo è a casa da solo può avere qualcuno a tavola e scambiare due parole. Siamo di Milano, è qui è nata SoLunch, ma cerchiamo investitori per arrivare anche nelle altre città italiane.” Uno sguardo anche a chi è a casa senza lavoro e non è italiano. “Vorremmo utilizzare la piattaforma e il momento del pranzo anche per l’integrazione delle donne migranti, grazie all’aiuto di alcuni mediatori culturali. Visto che, non lavorando, sono spesso a casa, potrebbero mettere a disposizione di tutti i piatti della loro tradizione.


Tratto dall’articolo a firma Federica Venni, La Repubblica Milano, domenica 16 settembre 2018.