Scopri tutti gli articoli e le iniziative nelle varie sezioni del portale

Il giro del Mondo in 80 APP: Kakao (meravigliao), il Whatsapp sudcoreano diventa banca

17/10/2017

I numeri di KAKAO parlano chiaro: 4 milioni di abbonati, 7,2 miliardi (la valutazione di Kakao) e 51 gli anni del fondatore, Kim Beom-su.





Stiamo parlando di KakaoBank, l'ultima trovata di Kim Beom-su il quale, partito con la società di messaggini KakaoTalk (43 milioni di abbonati!), passando attraverso Kakao Mobility (l'app per prenotare taxi) e Kakao Pay (l'app per pagamenti via telefonino), è approdato alla nuova applicazione bancaria, con un giro di prestiti che ha già toccato 1 miliardo e 200 milioni, il 40% dell'intero mercato nazionale mensile.


Ma i progetti dell'ingegnere sud-coreano non si fermano qui: all'orizzonte, la sfida con Google e Amazon sul fronte dell'Intelligenza Artificiale, in particolare sul business degli smart speaker. Si tratta di una scatolina chiamata KakaoMini (prezzo di lancio 50 dollari), con il fine di moltiplicare nelle case dei sudcoreani tutto quello che già possono fare sui propri telefonini:messaggi, notizie, musica, mappe e finanza.

Un vero e proprio Re Mida, e un esempio per tutti quei sud-coreani che credono nel miracolo economico: Kim, figlio di genitori poveri, ha studiato come ingegnere, abbandonando poi il sicurissimo posto di ingegnere capo in Samsung per inseguire il sogno della sua start-up Kakao, la piccolissima azienda nata sette anni fa e diventata ora un colosso che produce davvero tutto (un po' come Samsung ... ).

http://www.kakao.com/main