Scopri tutti gli articoli e le iniziative nelle varie sezioni del portale

Più consultati


Tags

d-Book: tre romanzi per geek digitali

19/09/2018

Mondo cyber, hacker e social: per i DEV più curiosi che amano la letteratura thriller, creepy e science fiction.



Il primo è un romanzo italiano, L'ultimo hacker, un romanzo ben architettato che racconta la storia di un ex hacker che ha messo da parte la sua indole per darsi a una vita tranquilla. Alessandro Correnti è diventato un avvocato quarantenne un po' nerd che ha aperto un piccolo studio di diritto penale in centro a Milano. È single, guida una strana motocicletta australiana che pare uscita da una guerra nucleare e conduce una vita piuttosto riservata Ma come in ogni thriller, una serie di circostanze lo costringe a disotterrare gli scheletri nascosti nell'armadio e a tornare a fare quello che gli è sempre piaciuto, al fine di risolvere un delicato caso di pedo-pornografia. Una storia affascinante, con risvolti appassionanti.

L' autore, Giovanni Ziccardi, è giurista e scrittore, appassionato di criminalità informatica, hacking, diritti di libertà, investigazioni e dissidenti digitali, di legal-thriller e del rapporto tra diritto e letteratura. In Statale a Milano insegna, come professore a tempo pieno, informatica giuridica, coordina un corso di perfezionamento in computer forensics e investigazioni digitali e dirige la rivista scientifica “Ciberspazio e Diritto”.

L'ultimo hacker, 2012, 380 pagine, Collana Farfalle, Marsilio


L'ottavo caso dell'ispettore Chen Cao, il secondo romanzo, Cyber China, tiene il lettore sulla corda dalla prima all'ultima pagina. L'autore l dedica "ai netizen cinesi che, impossibilitati a farlo altrove, combattono nel cyberspazio per il loro diritto di cittadinanza, nonostante il controllo delle autorità". È l'abile e intrigante racconto di un popolo a cui la rete è concessa ma sotto l'occhio vigile della censura, che inibisce l'accesso a pagine e siti non congeniali al potere. Armonia e integrità: stando ai media ufficiali, il modello cinese è un successo. Ma su internet, la rabbia dei cittadini si scatena. Zhou, un funzionario della municipalità di Shanghai, è il bersaglio perfetto per questo nuovo genere di caccia alla corruzione. Una sua foto con in mano un pacchetto di sigarette di lusso infiamma la rete. Due settimane più tardi, viene trovato impiccato. È stato davvero un suicidio? Sotto l'occhio vigile delle autorità di Partito, preoccupate di quel formidabile movimento che agita la rete, l'ispettore capo Chen, assistito da Lianping, indaga sul mondo dei blog clandestini, dove la censura rossa si rivela impotente. 

L'autore, Xiaolong Qiuscrittore e traduttore, è nato a Shanghai e dal 1989 vive negli Stati Uniti, dove insegna letteratura cinese alla Washington University di Saint Louis. 

Cyber China, 2012, 315 pagine, Collana Tascabili, Ed.Marsilio


Nel terzo e ultimo romanzo consigliato, Il Cerchio, la più influente azienda al mondo nella gestione di informazioni web, ha lanciato un asteroide nel futuro che è pronto a imbarcare migliaia di giovani menti. Mae, la voce narrante, adora tutto del Cerchio: gli open space avveniristici, le palestre e le piscine distribuite ai piani, la zona riposo con i materassi per chi si trovasse a passare la notte al lavoro, i tavoli da ping pong per scaricare la tensione, le feste organizzate, perfino l'acquario con rarissimi pesci tropicali. Pur di far parte della comunità di eletti del Cerchio, Mae non esita ad acconsentire alla richiesta di rinunciare alla propria privacy per un regime di trasparenza assoluta. "Se non sei trasparente, cos'hai da nascondere?" è uno dei motti aziendali. Cioè, condividere sul web qualsiasi esperienza personale, trasmettere in streaming la propria vita. Il progetto di usare i social network per creare un mondo più sano e più sicuro è davvero privo di conseguenze o rende gli esseri umani più esposti e fragili, alla fine più manipolabili? Un' ipotetica Google o Facebook del futuro, o addirittura una commistione delle due. Da leggere.


L'autore, Dave Eggers è nato a Boston, e si è laureato in giornalismo alla University of Illinois. È autore di libri di successo come L'opera struggente di un formidabile genio (Mondadori, 2001) ed Erano solo ragazzi in cammino (Mondadori, 2008),finalista del National Book Critics Circe Award. Eggers è il fondatore e il direttore di McSweeney's, una casa editrice indipendente di San Francisco che pubblica una rivista trimestrale, il mensile «The Believer».

Il Cerchio, 2014, 391 pagine, Mondadori.